Casa Giannini: la casa degli gnomi

a
E’ l’ultimo giorno del 2007 mamma e babbo non hanno nulla da fare stasera noi due Mimì e Cocò stiamo ancora nella pancia, ma diciamocelo io Mimì, sarò Tommaso, mi annoio terribilmente, mica fischia. E poi la mamma è preoccupata di come passare l’ultimo dell’anno con questa panciona… non si può muovere, questa indomita donna che con noi in marsupio si è girata il globo. Ci penso io a risovere il problema… così la mamma non si annoia e babbo neanche, e che faccio? Con il mio piede destro do un bel calcio alla mia sacca. Si è rotta ops… aiuto e mo che faccio? Io non so ancora respirare. Aiuto!!! Mi sa che ho fatto il passo più lungo della gamba. La mamma capirà che è il caso di farci uscire. Mia sorella Cocò dorme della grossa. Quando scopre cosa ho fatto mi darà uno di quei suoi rari ma ben assestati calci. Aiuto Mamma!!!
“Mamma perdo liquido trasparente, saranno le acque?” “Come non lo sai?” Mamma chiama il ginecologo, sento che dice che sta andando in clinica. La cicciona che è non si agita, fa la valigia, mai preparata prima. Noi amiamo l’improvvisazione.