Fissazioni bonziche 1

Ci siamo! Anche per i bonzi sono inziate le fissazioni… come mi raccontava BravaCollega della sua bimba che andava a dormire vestita da principessa, così anche nella Casa dello gnomo si sono affacciate e io spero se ne andranno presto… ne dubito ha detto la BravaCollega… lo penso anche io ma me lo nego.
Ormai appena entriamo in casa, o arriva qualcuno in visita i bonzi si precipitano nella stanza degli armadi (nome epico di due metri quadri di casa dove ho stipato a calci tutti i miei vestiti e tutteeee le mie scarpe… e ora anche le loro) aprono la scarpiera rossa di Ikea…. quella che non ha nessuno… e tirano fuori le fantastiche calosce che gli ho preso un mesetto fa.
Ora… la caloscia di per se è bellissima very very very trendy, optical anni 70, ma un pò grandina di piede… una per mano le impugnano tipo spade e correndo vengono verso di me si buttano a sedere e guardandomi imperativi “METTI”. E io tipo lustrascarpe mi inginocchio e gli infilo questi due oggetti. Poi si alzano e mostrano i piedi al visitatore. Ieri sera Bonzo alla zia Agna in visita ha anche urlato BELLO e poi via verso nuove avventure. Che nella casa dello gnomo vuol dire massimo due metri in là correndo sembrando due papere impazzite.
Stamani di nuovo ai piedi. Solo in casa però! Fuori ancora mi portano le solite pappe e METTI.
Motherpillar arrivata a fare la babysitter stamani ha esordito che gli sudano i piedi… e io “se riesci a toglierli” manco ci ha provato… felici loro ha detto felice anche io. Sempre così e io temo il giorno in cui con le calosce ci vorranno dormire… poi mi consolo meglio le calosce che il vestito da principessa.