Sono una mamma #DiversamenteFiga

Un’idea condivisa di maternità ironica e irriverente, un gruppo di donne ironiche al punto giusto, miscelate da un sano approccio alla vita, piagnone quanto basta, ridanciane a piacere e hai quel gruppo di amiche che avresti sempre voluto. Un gruppo segreto di Fb e ti senti subito una mamma #diversamentefiga, idea strafigherrima lanciata oggi da Maria Viola. Chi è dentro e chi è fuori.

Ci sono anime gemelle conosciute lassù tra le nuvole, quando ancora ci divertivamo a fare la pipì in testa agli umani dalle nuvole, che sei destinata a reincontrare nella vita terrena, quelle a cui urli quando sei già nel sacco della cicogna, pronto a incontrare mamma e papà, ma tu le tiri le piume perchè devi dire una cosa ancora, “Amica mia, ricordati della mia voce, ti guiderà da me! Non ti scordare i miei occhi, il mio sorriso, ricordati la mia risata, quando la sentirai intorno a te, girati e ci riconosceremo di nuovo!”

Sono sicura che Micaela del Blog Micaela e le M Cronache è una delle mie compagne di pipì celesti. Come lo so? Lo sento dentro, di pancia, di cuore e di anima. Mi è piaciuta subito e più la conosco e più la amo, come amo solamente le donne con cui sono andate al bagno al liceo. Ero un’attenta selezionatrice di compagnie da gabinetto. Che io me ne intendo!

Da un annetto e un pezzettino la frequento appassionatamente per passioni comuni e per amicizia. Io che radical chic come sono midollare, mai avrei creduto alle amiche del webbe, invece se non la sento almeno una volta ogni due giorni, ne risento. E con lei un’altra serie di svampite divertentissime di cui farò i nomi: Graziana, Francesca di Around Family, Maria Teresa dei I Diti In Pasta e Santa Di Pierro di Famiglia punto 0, eppoi quella giaguara di Monica Volta.  Eppoi un giorno mentre con Micaela si cercava il nuovo senso del bloggare per le mamme crea un gruppo Facebook segreto M di Mamma. 

E ci infiliamo tutte le mammastre o mammotte o mammustre d’Italia. Amiche online e offline. Unico requisito? Essere #diversamentefiga. Solo che non lo sapevamo, che se sei figa non lo sai, o lo sai ma fai finta di non saperlo. Noi proprio no. Poi oggi l’illuminazione… Maria Viola di MummyInProgress lancia questo post e ci dona l’illuminazione. Ognuna di noi è #diversamentefiga. E siccome mi piace scriverlo, lo rifaccio

“SONO UNA #DIVERSAMENTEFIGA”

Chi è la mamma #diversamentefiga

Siamo noi che ogni giorno attraversiamo la vita, respirando affannate, ma con gli occhi innamorati di ogni raggio di luce che incontriamo. Siamo noi imbronciate per un nonnulla, pronte a sorridere per un Buongiorno ricevuto. Siamo noi donne normali, madri snaturate dalle mode del momento, madri al naturale. Quelle che non allattano fino ai 18 anni e se lo fanno non lo sbandierano ai 4 venti e non giudicano chi va di bibe. Siamo noi quelle che lasciano lo stesso pannolino tutta la notte, perchè se si sveglia poi non dormo, e magari il culetto è diventato paonazzo al mattino. Ma tant’è c’è la crema alla calendula.

Siamo noi che 30 minuti di tv eppoi a letto, eppoi diventa 1 ora e 30. Però abbiamo chiacchierato con un’amica. Siamo noi che mangiamo carne, pure quella rossa, o solo latte di soia, ma non mettono la bocca nei piatti degli altri.

Siamo noi che magari usciamo truccate, magari invece sotto ai pantaloni abbiamo la calza bucata. Però siamo eleganti perchè ci sentiamo tali.

Siamo noi che alla fine di queste giornate, postiamo lo gnocco del giorno nel gruppo solo per riderne insieme. Siamo noi che imprechiamo perchè i nostri adorati pargoli ci macchiano il muro con lo yoghurt.
Siamo noi, donne e madri normali. Un orizzonte raro a trovarsi in questa rete che unisce e crea relazioni professionali ed elitarie se sei nel gruppo giusto e se ne sei fuori, ci resti anche se vali.

Noi siamo davvero #diversamentefiga, perchè abbiamo creato relazioni vere, sincere e soprattutto forti. E la sera leggerci è diventata un’abitudine figa, davvero.

Siamo noi che ci teniamo virtualmente per mano, scambiamo emozioni e ci viviamo ridendo. Forse non è nuova come sensazione webbe, è nuova per me, sentirmi parte di una comunità di donne, senza competizione e senza ansie da prestazioni.

Giuro non è un post sponsorizzato, se vuoi essere anche tu una mamma #diversamentefiga entra nel gruppo: unica condizione nolink a post che non facciano ridere, non siamo un target, siamo amiche.

Arianna

PS Questa sono io, la #diversamentefiga che manco si ricorda come si chiama.

Questo post partecipa alla catena di santa mamma, iniziata da MummyinProgress oggi.
FullSizeRender (11)