Regali per piccini: i colori del Natale

I regali di Natale migliori sono quelli che raccontano la sua magia, quel sapore di tutto è possibile nella notte santa, anche colorare il mondo di un bambino con un dono speciale.Per i più piccoli a volte un regalo economico è un regalo meraviglioso.

Disegno a mano libera senza problemi, per me lasciare scivolare la matita su un foglio è un gesto ovvio, quasi banale, il tratto è rilassato, spesso lo faccio senza neanche pensarci troppo su. E’ parte del mio essere, disegnare. A penna, a matita, con i pennelli e i colori acrilici.

Davo per scontato così tanto questa capacità come innata nei bambini, che quando Tommaso ha manifestato le prime ritrosie con i colori, ero incredula. Era difficile per lui disegnare, non gli piaceva quello che produceva, aveva difficoltà con i contorni, non era una bellissima avventura nella fantasia, era un problema per lui.

Mi è dispiaciuto moltissimo vederlo soffrire nel disegnare, mentre Flavia usava la matita come parte di se stessa. La gemellarità ha reso tutto più complicato per loro, ognuno cercava di specializzarsi in un settore, non invadendo le buone qualità dell’altro. Mi sentivo in mezzo, presa dal facilitargli questo compito. Ma non ci sono veramente riuscita, c’è riuscito da solo. Oggi disegna abbastanza bene, corre nel colorare, non ama farlo. Questo mi dispiace più di tutto. Perchè disegnare è lasciar parlare l’anima che abita in noi.

L’anno scorso la maestra di Nanuzz, la stessa di Lorenzo, mi ha fatto notare la stessa difficoltà da parte del piccoletto. Non voleva disegnare, a ogni richiesta della maestra trovava una scusa più o meno plausibile. Eravamo in piena logoterapia alla ricerca di parole che non volevano uscire, per cui abbiamo messo questo problema in coda.

Se non comunicava con la voce, forse chiedergli uno sforzo con il disegno era troppo.

Oggi non più, perchè Nanuzz, aka Lorenzo, parla a manetta, ancora disordinatamente nell’ordine delle parole, ma come Tommaso usa un linguaggio complicato e parole difficili (e ascoltate vostro figlio di 4 anni parlare di mortale e immortale eppoi mi dite), ma rimaneva ostinato nel prendere la matita in mano.

Avrebbe preferito un bazooka piuttosto. Però la magia di Natale, è la magia di Natale, che non può non essere colorato.

FullSizeRender_1

Ho navigato siti e esplorato amazon. Ho cercato colori magici e natalizi che colorassero il nostro Natale dei disegni di Lorenzo. Alla fine ho trovato questi meravigliosi pastelli a cera a tema natalizio. Ho preso due renne con un dono!

Sono lavabili, che non guasta, e ogni pastello racconta la magia di Natale. Li ho acquistati da Famideal  a 8 euro e 50, e li ha portati il nostro Elfo dell’avvento, l’elfo peppone

Lorenzo ha disegnato e colorato la casa di Batman, contento e felice. Anche io e Flavia abbiamo partecipato a colorare il cartellone di Lollo. Era felice e chiedeva i colori, li ha anche messi a posto. Sono meravigliosamente lisci, colorano colorano e colorano.

Non è meraviglioso il mondo di Batman?

FullSizeRender

Per i più piccoli a volte un regalo economico è un regalo meraviglioso.

Arianna