Quando la Ferragni sarà Mamma blogger ne resterà solo una? Futuri del mommyblogging

E così Fedez ha chiesto in sposa la Chiara Ferragni o The Blond Salad, la mejo fashion blogger del pianeta, quella che il fashion blogging l’ha inventato insomma. Io lo chiamavo “Fedèz” fino a stamattina, quando Tommaso mi ha corretto biecamente “Si dice Fedez, l’accento non ce l’ha”, prendendosi ennemila rivincite per le mie correzioni sulle doppie o gli accenti.

“E chi è?” Occhio sbilenco del pargolo che risponde “Uno youtuber di Clash Royale“. Ah ecco… pure, oltre a rapper alternativo che si è innamorato della Personal Brandig expert che più expert non c’è. ECCO.

Ho capito che non ho capito nulla, che il digital oggi è immediatezza, pubblico e stories. Strumento che non amo, anzi tendo a volerlo ignorare. Sono una signora del digital, old fashion style: facebook e instagram mi bastano.

Però poi leggo che prima o poi rimarrà incinta e allora addio mammeblogger, la gara è finita. Lei vincerà su tutte. Mai più tutorial sui pannolini o sui passeggini, mai più articoli homemade con foto quasi belle. L’umiliazione sarà totale. Ma ci pensate? Io è da stamattina che non vedo l’ora, perché il livello si alzerebbe moltissimo e finalmente la professionalità di Chiara sarebbe utile per formare e stimolare molte a migliorarsi in modo importante.

E’ la professionalità di questa ragazza di 30 anni che è impressionante, è come ha trasformato una professione all’inizio con intelligenza e strategia. E’ l’INFLUENCER per eccellenza. Se è vero o finto poco mi importa.

La vera rivoluzione è iniziata ieri, come ci prepariamo? Daje de libri sul blogging e studio.
Ne resterà solo UNA. A parte le note professioniste che già ne hanno fatto un mestiere, perché capire che quello che si pubblica è studiato strategicamente è fondamentale.

Un post così inutile non l’avevo forse mai scritto, forse non è inutile, ma rifletto da stamani sul livello di professionalità che esiste e spero di vedere tantissimi salti di qualità nei contenuti e nei comportamenti. Spero che dal panorama italiano spariscano l’improvvisazione di chi si palesa professionista e vende contenuti bassi, di chi fa mille errori di battitura e mi ci metto anche io.

Chiara potrebbe essere uno stimolo al miglioramento continuo in un mainstream di contenuti che scemerà.

E alla fine sarà The Blond FEMINIST mother, con una linea pre-mamam che Chicco togliti!

Arianna