Giocare con Harry Potter al Parco dei Cinque Sensi di Vitorchiano

Il Parco sensoriale di Vitorchiano (VI) regala la magia delle sensazioni tattili, olfattive ed epidermiche a misura di famiglia,  perchè ogni domenica ospita la Scuola di Hogwarts fino a fine ottobre. Vivi un incantesimo con il 10% di sconto!

Il Parco de Cinque sensi a piedi scalziquando ho letto le ultime due parole in un articolo pubblicato da Francesca di Around Family ho deciso che non potevo perdermi questa esperienza sensoriale. Camminare a piedi nudi è, per la mia famiglia, paterna un’abitudine costante che si tramanda per generazioni. E nonostante io abbia tentato di obbligare Tommaso, Flavia e Lorenzo a mettere le ciabatte in casa, non ho assolutamente avuto successo. E’ parte della nostra genetica. Noi evidentemente abbiamo il gene dei piedi scalzi.

Quanto del nostro benessere dipenda dalla salute dei nostri piedi è ormai risaputo, anche se non avevo mai letto di un Parco sensoriale nel nostro Paese, se non in alcuni agriturismi o hotel molto rinomati e destinati agli adulti. Conoscete, sicuramente, quelle brochure patinate che esaltano questi luogni… senza purtroppo includere 3 figli al seguito.

Il Parco dei Cinque sensi a Vitorchiano, invece, si presenta come un’esperienza nella natura, dove i bambini sono benvenuti e protagonisti.

Infatti, ogni domenica, fino a fine ottobre un incantesimo di nome Giulia porta la Magia di Hogwarts nel Parco e insegna a giovani Grifondoro e Sempreverde il potere delle pozioni, li segue nella partita di Quiddich e li accompagna tra i pericoli della Foresta Proibita.

LA MAGIA NELLA FORESTA DEI CINQUE SENSI

Arrivare al Parco dei Cinque sensi ha già il sapore di incantesimo: un piccolo sentiero di ghiaia bianca che si inerpica per un bosco dietro a una stazione, e appena si svolta la prima curva il mondo reale svanisce nel verde degli alberi. Sulla destra appare una piccola biglietteria di assi di legno, dove si viene accolti con calore.

I bambini sono accolti da Giulia, l’abile strega che li accompagnerà nel loro percorso di apprendimento magico e i ragazzi del Parco, e si dirigono verso il loro posto, dove giocheranno e faranno incantesimi tutto il giorno. Meglio stare alla larga se non si vuole finire trasformati in lepricani.

La loro giornata di Magia con Harry Potter è molto impegnata e densa di appuntamenti, hanno solamente la domenica per imparare ogni possibile incantesimo, quindi meglio sfruttarla tutta:

Ore 9:00 arrivo e sistemazione nel parco, smistamento ragazzi nelle quattro case (Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso, e Corvonero) e affidamento alle quattro guide che saranno a capo di ogni squadra durante tutte le attività
Ore 10:00 percorso a piedi scalzi nella “Foresta proibita”;
Ore 11:00 preparazione del “Pan di vita”, da mangiare tutti insieme dopo averlo cotto sul braciere a terra;
Ore 12:00 caccia, con punteggio, agli ingredienti magici del bosco utili per la preparazione della pozione;
Ore 13:00 riunione delle squadre e pranzo squisito nella parte alta del bosco;
Ore 14:00 torneo di Quidditch con punteggio – lancio della palla nell’anello a squadre;
Ore 15:00 laboratorio pozioni e decorazione della propria bacchetta magica
Ore 16:00 premiazione della casa vincente e premiazione finale (è previsto un piccolo dono per tutti i bambini partecipanti)

Noi siamo arrivati intorno alle 10 di mattina (quindi c’è un po’ di flessibilità) di una domenica un po’ fosca come cielo ed eravamo la seconda famiglia, Tommaso, Flavia e Lorenzo hanno giocato nell’area giochi e intorno al fuoco, parlando con tutti i ragazzi che lavorano nel Parco fino a quando, una mezzora dopo, i ragazzi si sono diretti nella parte alta del bosco per dividersi in due squadre: i Grifondoro e i Sempreverde.

L’esperienza magica è adatta a bambini dai 7 anni ai 12, Lorenzo, infatti, ha partecipato (diciamo disturbato) come mascotte durante alcuni momenti della giornata, mentre per il resto è stato con noi genitori.

Il cappello parlante decide con un’estrazione l’appartenenza alle due squadre e poi ha inizio la magia.

Tommaso e Flavia sono stati estratti per i Sempreverde e “mamma che fico stare nei cattivi per una volta” è stata la loro reazione. Si sono divertiti moltissimo durante il giorno e vi confesso che non ho fatto molte foto perchè ho preferito ascoltare da lontano le loro risate, le loro urla e le chiacchiere piuttosto che essere continuamente presente per testimoniare come andasse.

Hanno adorato il percorso sensoriale nella “Foresta Proibita” e il Pan di vita, cotto poi al fuoco.

E poi? Tutti in classe di bacchette… Le hanno fatto a mano , scegliendo il ramo e personalizzandole con glitter, colore e molto altro!

Bacchetta di salice con cuore di corno di unicorno

Le pozioni

Una tipica scopa vintage da strega mentre svolazza nel bosco

Il treppiede dove si cuociono le pozioni… manca il pentolone. Era ora di pranzo.

Piccoli maghi nella Foresta Proibita

La loro recensione è stata assolutamente positiva, seppure con i capricci e le polemiche tipiche dei preadolescenti! L’unico nota negativa per loro è stato non aver potuto giocare a Quiddich perchè il tempo rimasto non era moltissimo.

E quale casa ha vinto? Hanno vinto i Grifondoro, con grande rammarico di Tommaso e Flavia. Perchè si vincono e si perdono punti proprio come essere Harry Potter!

Ecco alcune informazioni utili su pranzo (compreso nel prezzo) e biglietti d’ingresso!

Il pranzo: grigliata di hamburger di manzo, spiedino di verdure e bruschette

Prezzo totale del programma “Giornate Harry Potter”: 20 euro comprensivi di materiale e pranzo.

E IN PIU’ PUOI USARE IL CODICE SCONTO DEL 10% DEL BLOG DEI BONZI: scrivi IBONZI al termine del form di prenotazione. Il COUPON VALE FINO AL 30 SETTEMBRE 2018 e per il fantastico appuntamento con l’anomalo HALLOWEEN NEL BOSCO IL 28 E 31 OTTOBRE! 

Che aspetti? Prenota…

A PIEDI NUDI NEL PARCO DEI 5 SENSI

Mentre la magia si diffondeva nel bosco, noi insieme a Lorenzo abbiamo tolto le scarpe e camminato a piedi nudi su sentieri morbidi ed accoglienti e ci siamo immersi insieme a Marika, la nostra guida, nel percorso sensoriale coinvolgendo anche il tatto e l’olfatto.

Il percorso gira intorno alla zona di accoglienza, non è impegnativo, ma rilassante con dolci salite e discese immersi nel verde del bosco, ed è composta da una serie di vasche di diversi materiali su cui camminare e alcune “casette” appese all’albero dove mettere il naso 😉 o le mani per indovinare il contenuto. E’ molto diverte farlo in gruppo, insieme ad altri adulti e bambini, in uno scambio continuo di risate e battute.

Se vi state chiedendo se il sentiero è obbligatorio a piedi nudi anche per i bambini che non vogliono, sappiate che l’atmosfera è assolutamente libera. Lorenzo ha iniziato con le scarpe e finito il percorso a piedi nudi.

Si immergono i piedi in diversi materiali, i più piacevoli sono sicuramente l’argilla e la torba… oltre al fango. La pelle, dopo, è assolutamente morbida.

Al termine della passeggiata, si impasta insieme acqua e farina per realizzare il Pan di Vita, pane azzimo che si arrotola intorno ad un bastone e si cuoce direttamente sulla brace.

Annusando

A piedi nudi su materiali sconosciuti

La torba

Cuocendo pan di vita

Dopo la passeggiata abbiamo mangiato nel bosco su panche e tavoli apparecchiati meravigliosamente bene carne alla brace, mozzarella, bruschetta di porcini, uva e crostata di nutella.

E infine ci siamo sdraiati sulle amache e goduti il pomeriggio.

Sessione relax per il Prof Ing e ninna per Lollo

La tavola apparecchiata del Ristobosco

E IN PIU’ PUOI USARE IL CODICE SCONTO DEL 10% DEL BLOG DEI BONZI: scrivi IBONZI al termine del form di prenotazione. Il COUPON VALE FINO AL 30 SETTEMBRE 2018 e per il fantastico appuntamento con l’anomalo HALLOWEEN NEL BOSCO IL 28 E 31 OTTOBRE! 

Che aspetti? Prenota…

COSA FARE NEL PARCO DEI CINQUE SENSI

Il Parco dei 5 sensi di Vitorchiano offre moltissime attività che non abbiamo provato ma che ci hanno incuriosito: la visita del bosco con una guida, la possibilità di fare un BBQ in autonomia e di dormire nelle tende sospese tra gli alberi.

Ho chiacchierato con Thomas Diedrich, l’ideatore insieme a Enrica la moglie, del percorso sensoriale iniziato a Messina e continuato nelle campagne viterbesi vicino ad alcuni agriturismi fino alla scelta di costruire un Parco dei 5 sensi nel bosco e mi ha spiegato che “queste esperienze in Italia sono rare e preziose, non è semplice portarle avanti. Noi ci teniamo molto e a Messina ci stiamo attrezzando per portare il Parco dei 5 sensi pop-up nelle scuole“.

La filosofia di Thomas ed Enrica è avvicinare alla natura gli adulti e i bambini nello spirito di piena autonomia, molto nordico e ancora poco italiano.

Però… ci stiamo arrivando. E a proposito di arrivarci ecco le indicazioni stradali per raggiungere il bosco:

 

INFO E PREZZI:

I costi per il sentiero e il Pan di vita sono di 12 euro per adulto e 7 per bambino. Però ci sono moltissime formule gruppo con sconti e promozioni vantaggiose tra cui scegliere, perchè andare in compagnia è meglio! Cliccate qui  e scoprite nel form di prenotazione le varie possibilità.

Il pranzo nel Ristoparco costa 12 euro ad adulto e ne vale la pena!

Se avete altre domande o curiosità sul Parco scrivetemi a bonzomamma@gmail.com, vi risponderò volentieri 🙂

Il Parco è aperto fino a fine ottobre… con l’attività di Harry Potter! 

E IN PIU’ PUOI USARE IL CODICE SCONTO DEL 10% DEL BLOG DEI BONZI: scrivi IBONZI al termine del form di prenotazione. Il COUPON VALE FINO AL 30 SETTEMBRE 2018 e per il fantastico appuntamento con l’anomalo HALLOWEEN NEL BOSCO IL 28 E 31 OTTOBRE! 

Che aspetti? Prenota…