Il check up della mamma

cc: pixbay.com

Sono stanca. Tanto stanca stasera. Domani sono sicura starò meglio. Non proprio sicura, stavolta. Sono stravolta, ecco come sto. Sinceramente. 
Ho corso a perdifiato per molti mesi, per arrivare a stasera, alla spossatezza e al bisogno di riposo che mi aggroviglia le braccia. 
E’ che sono fatta così mi ripeto da sempre eppoi arrivo a questi momenti. Al momento del checkup. 

Il check up della mamma: 

  • Visita cardiologica: quante volte siamo usciti io e IngBonzoBabbo ultimamente giocando agli innamorati, senza parlare di figli, economia domestica, lavoro? Quante volte ci siano baciati di nascosto? Non parlo di lanciarsi i baci da lontano. 
  • Visita alle articolazioni: sport? E non vale dirsi che non si parla inglese… Palestra? Giro dell’isolato a piedi? Non valgono le salite col passeggino, le corse dietro al nanuzz che scappa in mezzo alla strada e non valgono le buste della spesa come esercizio di pesi. 
  • Visita epidermica: ehm diciamo che la pelle chiede acqua come un assetato nel deserto e non vivo in Quatar. E no, la Nivea non è un oggetto di arredamento. Le rughette di espressione non sono segni romantici dell’età che passa ma pelle spiegazzata. 
  • Visita oculistica: ecco quello nello specchio non è la mamma che sei o la moglie che sei o la figlia, quella sei tu. Guardati bene, non ti riconosci? Non è l’ipermetropia dovuta all’età. 
  • Visita neurologica: non classificata. E’ saltata la scala di valori. 
  • Visita psicologica: l’ultima volta che sono stata bene con me stessa? L’ultima scelta per me? L’ultima… ecco, l’ultima. 
L’ultima sono io nella lista della mie priorità, delle mie preoccupazioni e delle mie opportunità. 
La diagnosi prevede: 
  • per il cuore una bella serata a due non importa dove, solo che si rida con leggerezza
  • per le articolazioni e muscoli una bella camminata da sola!
  • per la pelle.. cremetta tutte le sere e la mattina, anche senza spendere una cifra astronomica
  • per gli occhi tanta meditazione che rimetta me al centro della mia giornata, svegliarmi con il saluto al sole
  • per la testa e i nervazzi scoperti soprattutto fare scelte che mi facciano stare bene, seguendo l’istinto. 

Il prossimo check up da mamma lo fisso tra un mese. E me lo segno in calendario. 

E voi ve lo fate mai un check up da mamma e che diagnosi vi date?

Arianna


Arianna

Un pensiero su “Il check up della mamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: