“Da qualche parte nel mondo” ho incontrato una scrittrice

Ieri sera ho acquistato un libro, un romanzo. Chissà quale novità! Penserà chi mi conosce di persona, e sa quanto i libri pesino sul mio bugdet personale. L’ho comprato, convinta da Micaela delle M Cronache, la mia compagna di tastiera romana. Mica ero convinta, anzi. Non che io sia una lettrice snob, ironia, leggo pure Fabio Volo, ma mi convinceva poco l’idea che una blogger famosa, bella e magari anche ricca, potesse scrivere un romanzo. Pensavo a un’operazione di marketing, ben riuscita.

Sapete quel senso di superiorità, un po’ tipico di certi lettori onnivori che si concedono anche agli scrittori non scrittori solamente per dire, “l’ho letto anch’io, niente di che”. Col sopracciglio alzato e l’aria disprezzante ma neanche troppo? Questo era lo spirito con cui ho presoDa qualche parte nel mondo” di Chiara Cecilia Santamaria aka Machedavvero.it. Come a dire la Mamma Blogger. Anche se di materno sa poco da parecchio tempo. Però, tanto è, la reputation, come insegnano gli esperti del webbe, rimane appiccicata addosso.

Ho iniziato ieri sera, scettica, e ho finito oggi alle 1559, triste per l’addio ai personaggi, che ho amato follemente. Lara ed Elena, due sorelle d’anima, che crescono insieme attraverso un arcobaleno di emozioni fino alla catarsi finale, fino a innamorarsi.

Perchè questo romanzo è una storia d’amore lunga una vita, o almeno questo ti sembra a 20 la tua esistenza, tra un me fagocitato dal dolore dell’abbandono e un superio disperso in regole granitiche che la paura spesso crea. Solamente quel buco nero dell’ego e l’immersione totale nel negativo, la sua rielaborazione creativa porta all’amore vero, l’unico che poi ci aiuti ad amare l’altro. Quello per se stesse.

In questo riconoscersi, in questo specchio finalmente bello, sono affogata di meraviglia e tensione per capire come si sarebbe risolto questo nodo scorsoio che è la loro vita.

 

Meravigliosa quest’opera di parole e sentimenti. Sorprendente il talento di una blogger, bionda eppure bella. Ho lasciato il mio pregiudizio sciocco e stereotipato verso la V pagina, però.

Chiuse le pagine, l’ho posizionato sullo scaffale dei miei ri-libri, quelli che annualmente rileggo, riassaporo, con quegli amici che torno spesso a trovare. Lara ed Elena, Adele e soprattutto Elio, ci faremo un Americano presto insieme.

 

“Da qualche parte nel mondo” – di Chiara Cecilia Santamaria

€ 18, online scontato da feltrinelli.

Edizioni Rizzoli

Arianna

Arianna

Un pensiero su ““Da qualche parte nel mondo” ho incontrato una scrittrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: